L’assessore Sarti e le inaugurazioni

Cattura

Il comune e l’assessore Sarti in pompa magna stanno sponsorizzando in ogni dove l’apertura degli “spazi d’ascolto comune”

http://www.comune.monzuno.bologna.it/Aree-tematiche/salute-e-benessere/notizie-su-salute-e-benessere/aprono-gli-201cspazi-d2019ascolto-gratuito201d-a-monzuno-pubblico-e-privato-insieme-per-offrire-servizi-e-consulenze-ai-cittadini

” la possibilità per i cittadini di accedere gratuitamente ad un consulto con un professionista: psicologi, psicoterapeuti, ginecologi, nutrizionisti degli studi medici privati di Vado di Monzuno.”

E’ chiaro che dopo la prima visita e l’orientamento gratuito chi lo riterrà opportuno potrà se lo desidera proseguire con lo specialista il percorso , naturalmente a pagamento .

Vista cosi , senza sapere nulla della storia del comune si potrebbe solo obbiettare che di fatto il comune sta facendo promozione a privati delle loro attività , che diciamocelo non è proprio la funzione che un comune dovrebbe svolgere.

MA se si conosce un pò di storia del comune di Monzuno e si fa caso al fatto che apre anche la consulenza di ginecologia , allora il monzunese ( E SOPRATUTTO LE DONNE MONZUNESI ) dovrebbero saltare sulla sedia ed andare a protestare con l’assessore Sarti :

cattura 1

Come mostra la foto qui sopra è da marzo 2011 ( ormai 5 anni fa ) che l’assessore Sarti ed il nostro Sindaco promettono l’apertura di una casa della Salute che dovrebbe prevedere al suo interno anche un ambulatorio di Ginecologia ( GRATUITO , totalmente gratuito ) , e a novembre 2014 proprio l’assessore Sarti insieme con la giunta chiudevano l’ambulatorio di ginecologia di Vado ( molto utilizzato dai Monzunesi ) promettendo che sarebbe stato riaperto a breve dentro la casa della salute.

Solo perchè sia chiaro a tutti : chiude l’ ambulatorio ginecologia e ostetricia del poliambulatorio di Vado passato dal sistema nazionale sanitario ed oggi viene sponsorizzato dal comune un punto di ascolto di ginecologia gestito da un privato!

Ora con quello che potremmo definire un doppio carpiato l’assessore Sarti è pure felice della promozione che sta facendo ad un privato che effettua servizio di ginecologia .

L’assessore Sarti forse confida nella scarsa memoria delle persone o nella rassegnazione che ormai gli italiani hanno di fronte a queste situazioni che rasentano la presa in giro , ma noi crediamo invece che l’assessore

DOVREBBE VERGOGNARSI di questa sponsorizzazione e

chiedere scusa alle Monzunesi per non essere riuscita a mantenere le sue promesse !

Sindaco , suggeriremmo anche a lei di unirsi alle scuse perchè oltre ad attendere le sue promesse da 5 ( CINQUE ) anni , ha fatto eseguire 150.000 € di lavori ( qualche settimana fa ) pro costruzione casa della salute SENZA avere un effettivo riscontro che la casa verrà costruita !

Rammentiamo ai monzunesi che come ammesso dallo stesso sindaco NEMMENO il bando di gara per la costruzione è stato lanciato e che quindi quei 150.000 € sono stati spesi NELLA SPERANZA che poi parta il bando di gara,  questo significa anche e purtroppo che

l’attesa delle donne monzunesi per un ambulatorio di ginecologia sarà ancora lunga !

NB: sia chiaro , siamo lieti che i liberi professionisti notando la carenza di servizi si siano attivati per coprire questa mancanza e li ringraziamo per la loro disponibilità , la nostra critica va ad un comune ed ad un assessore incapaci di tenere fede alle loro promesse .

Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.
Paolo Pasquino

Paolo Pasquino

Libero Professionista
Perito Elettronico , Agente di Commercio , curioso del mondo e delle persone che lo popolano . Appassionato di tecnologia e di tutto ciò che ha a che fare con l'uomo e l'innovazione .
Paolo Pasquino

Ultimi post di Paolo Pasquino (vedi tutti)

Tags: , , , , ,

Leave a Comment